Nurofen Febbre e Dolore Bambini 200mg/5ml Sospensione Orale

Nurofen Febbre e Dolore Bambini 200mg/5ml Sospensione Orale

100 ml + siringa dosatrice
Contiene ibuprofene, un farmaco antinfiammatorio non steroideo (FANS)
con attività analgesica, antipiretica ed antinfiammatoria.
€ 11,50
€ 9,90
IVA inclusa
vedi più: Reckitt Benckiser

Indicazioni

Foglio illustrativo: informazioni per il paziente
Nurofen Febbre e Dolore Bambini 200mg/5ml sospensione orale gusto arancia senza zucchero
 
Legga attentamente questo foglio prima di usare questo medicinale perché contiene importanti informazioni per lei. Usi questo medicinale sempre come esattamente descritto in questo foglio o come il medico o il farmacista le ha detto di fare.
- Conservi questo foglio. Potrebbe aver bisogno di leggerlo di nuovo.
- Se desidera maggiori informazioni o consigli, si rivolga al farmacista.
- Se si manifesta uno qualsiasi degli effetti indesiderati , tra cui effetti non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista . Vedere paragrafo 4.
- Si rivolga al medico se non nota miglioramenti o se nota un peggioramento dei sintomi dopo:
  • 24 ore nei lattanti di età compresa tra 3 e 5 mesi
  • 3 giorni nei lattanti e bambini di età superiore ai 6 mesi e negli adolescenti
Contenuto di questo foglio:
1. Che cos'è Nurofen Febbre e Dolore e a cosa serve
2. Cosa deve sapere prima di usare Nurofen Febbre e Dolore
3. Come usare Nurofen Febbre e Dolore
4. Possibili effetti indesiderati
5. Come conservare Nurofen Febbre e Dolore
6. Contenuto della confezione e altre informazioni
 

1. Che cos'è Nurofen Febbre e Dolore e a cosa serve

Nurofen Febbre e Dolore contiene ibuprofene che appartiene ad un gruppo di medicinali chiamati farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) la cui azione permette di ridurre il dolore, la febbre e l?infiammazione. Nurofen Febbre e Dolore è indicato nei bambini da 3 mesi a 12 anni per il trattamento sintomatico della febbre e del dolore lieve o moderato.

2. Cosa deve sapere prima prima di usare Nurofen Febbre e Dolore

Non usi Nurofen Febbre e Dolore
  • se è allergico (ipersensibile ) al principio attivo (ibuprofene) o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6)
  • se è allergico (ipersensibile ) all'acido acetilsalicilico o ad altri analgesici, antipiretici, antinfiammatori non steroidei (FANS), in particolare quando l'ipersensibilità è associata a poliposi nasale e asma.
  • se soffre di ulcera peptica attiva.
  • se soffre di grave insufficienza renale o epatica
  • se soffre di grave insufficienza cardiaca
  • se soffre o ha sofferto di emorragia gastrointestinale o perforazione relativa a precedenti terapie a base di FANS o soffre (o ha sofferto) di due o più episodi di emorragia / ulcera peptica ricorrente (due o più episodi distinti di dimostrata ulcerazione o sanguinamento)
  • se è affetto da intolleranze ereditarie al fruttosio
  • se sta assumendo altri FANS, inclusi gli inibitori selettivi della COX-2
  • bambini di età inferiore a 3 mesi o di peso inferiore a 5,6 Kg
  • durante l'ultimo trimestre di gravidanza
Avvertenze e precauzioni
Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l'uso della dose minima efficace per la durata
di trattamento più breve possibile che occorre per controllare i sintomi.
?
Gli analgesici, antipiretici, antinfiammatori non-steroidei possono causare reazioni di
ipersensibilità, potenzialmente gravi (reazioni anafilattoidi), anche in soggetti non
precedentemente esposti a questo tipo di farmaci. Il rischio di reazioni di ipersensibilità dopo
assunzione di ibuprofene è maggiore nei soggetti che abbiano presentato tali reazioni dopo l'uso
di altri analgesici, antipiretici, antinfiammatori non-steroidei e nei soggetti con iper-reattività
bronchiale (asma), poliposi nasale o precedenti episodi di angioedema.
?Durante il trattamento con tutti i FANS, in qualsiasi momento, con o senza sintomi di preavviso
o precedente storia di gravi eventi gastrointestinali, sono state riportate emorragia
gastrointestinale, ulcerazione e perforazione, che possono essere fatali.
?I pazienti anziani hanno un aumento della frequenza delle reazioni avverse ai FANS
specialmente emorragie e perforazioni gastrointestinali che possono essere fatali
?Negli anziani e in pazienti con storia di ulcera, soprattutto se complicata da emorragia o
perforazione, il rischio di emorragia gastrointestinale, ulcerazione o perforazione è più alto con
dosi aumentate di FANS. Questi pazienti devono iniziare il trattamento con la più bassa dose
disponibile. L'uso concomitante di agenti protettori (misoprostolo o inibitori di pompa
protonica) deve essere considerato per questi pazienti e anche per pazienti che assumono basse
dosi di aspirina o altri farmaci che possono aumentare il rischio di eventi gastrointestinali.
?Pazienti con storia di tossicità gastrointestinale, in particolare anziani, devono riferire qualsiasi
sintomo gastrointestinale inusuale (soprattutto emorragia gastrointestinale) in particolare nelle
fasi iniziali del trattamento.
Si rivolga al medico o al farmacista prima di usare Nurofe Febbre e Dolore:
?se si stanno assumendo altri FANS, inclusi gli inibitori selettivi della COX-2;
?in presenza di gravi reazioni cutanee come la dermatite esfoliativa, sindrome di Stevens?
Johnson e necrolisi tossica epidermica, Nurofen Febbre e Dolore deve essere interrotto alla
prima comparsa di rash cutaneo, lesioni della mucosa o qualsiasi altro segno di reazione
allergica;
?in presenza o in caso di precedenti patologie gastrointestinali (colite ulcerosa, morbo di Crohn)
poiché tali condizioni possono essere esacerbate (vedi paragrafo ?Effetti indesiderati?);
?in caso di precedenti ulcerazioni, perforazioni o sanguinamenti gastrointestinali esiste il rischio
di recidive; quando si verifica emorragia o ulcerazione gastrointestinale in pazienti che
assumono Nurofen Febbre e Dolore il trattamento deve essere sospeso. Cautela deve essere
prestata ai pazienti che assumono farmaci concomitanti che potrebbero aumentare il rischio di
ulcerazione o emorragia, come corticosteroidi orali, anticoagulanti come warfarin, inibitori
selettivi del reuptake della serotonina o agenti antiaggreganti come l'aspirina.
?in presenza di problemi cardiaci o precedenti di ictus o pensa di essere a rischio per queste
condizioni (per esempio se ha pressione sanguigna alta, diabete o colesterolo elevato o fumo)
?in presenza o in caso di precedenti episodi di pressione alta e/o insufficienza cardiaca poiché, in
associazione alla terapia con FANS, sono state riportate ritenzione idrica ed edema;
?in presenza di malattie renali, cardiache o di pressione alta: possibile riduzione critica della
funzionalità renale (specialmente negli anziani o nei soggetti con funzione renale o epatica
compromessa, insufficienza cardiaca o in trattamento con diuretici), nefrotossicità o ritenzione
di fluidi;
?
in presenza o in caso di precedenti episodi di asma in quanto potrebbe avere mancanza di
respiro;
?in presenza di difetti della coagulazione del sangue in quanto potrebbe verificarsi riduzione
della coagulabilità;
in presenza di malattie epatiche possibile epatotossicità;
?le medicine così come Nurofen Febbre e Dolore possono essere associate ad un
modesto aumento del rischio di attacco cardiaco (?infarto del miocardio?) o ictus.
Qualsiasi rischio è più probabile con alte dosi e trattamenti prolungati. Non superare la
dose o la durata del trattamento raccomandata.
L'uso di Nurofen Febbre e Dolore, richiede adeguate precauzioni:
?reidratare il soggetto prima dell'inizio e nel corso del trattamento in caso di disidratazione (ad
esempio per febbre, vomito o diarrea);
Le seguenti precauzioni assumono rilevanza nel corso di trattamenti prolungati:
?sorvegliare i segni o sintomi di ulcerazioni o sanguinamenti gastrointestinali;
?sorvegliare i segni o sintomi di epatotossicità;
?sorvegliare i segni o sintomi di nefrotossicità;
?se insorgono disturbi visivi (vista offuscata o ridotta, scotomi, alterazione della percezione dei
colori) interrompere il trattamento e consultare il medico;
?se insorgono segni o sintomi di meningite: esiste una rara possibilità che essa sia dovuta all'uso di
ibuprofene (meningite asettica più frequente nei soggetti affetti da lupus eritematoso sistemico o
altre collagenopatie);
Bambini e adolescenti
Nei bambini e negli adolescenti disidratati esiste il rischio di alterazione della funzionalità renale.
Altri medicinali e Nurofen Febbre e Dolore
Informi il medico o il farmacista se sta usando o ha recentemente usato qualsiasi altro medicinale,
anche quelli senza prescrizione medicaEviti l'uso contemporaneo di due o più analgesici, antipiretici,
antinfiammatori non steroidei poiché aumenta il rischio di effetti indesiderati. In particolare informi il medico o il farmacista se sta assumendo:
?corticosteroidi (medicinali contenenti cortisone o sostanze simili al cortisone): aumento del rischio di ulcerazione o emorragia gastrointestinale;
?antibiotici chinolonici: possono aumentare il rischio di convulsioni;
?anticoagulanti, come il warfarin: i FANS possono aumentare gli effetti di questi medicinali;
?agenti antiaggreganti e inibitori selettivi del reuptake della serotonina (medicinali per la
depressione): possono aumentare il rischio di emorragia gastrointestinale;
?sulfaniluree (medicinali antidiabetici): è possibile un aumento dell'effetto di questi medicinali;
?ritonavir (medicinale antivirale): è possibile un aumento della concentrazione dei FANS;
?tacrolimus e ciclosporina (medicinale immunosoppressore): può aumentare il rischio di
nefrotossicità;
?metotressato (medicinale citotossico per il cancro e i reumatismi): è possibile una riduzione
dell'escrezione di questo medicinale (l'effetto del metotressato può essere aumentato, aumentato
rischio di tossicità);
?litio (un medicinale usato per malattie maniaco-depressive e depressione): riduzione
dell'escrezione (l'effetto del litio può essere aumentato aumentato rischio di tossicità);
?Mefepristone (medicinale per l'interruzione della gravidanza): i FANS non devono essere
somministrati negli 8-10 giorni successivi all'assunzione di mefepristone poiché possono ridurne l'efficacia;
?probenecid (uricosurici, medicinali per la gotta): possono rallentare l'escrezione dell'ibuprofene (aumento delle concentrazioni plasmatiche);
?diuretici, ACE inibitori e antagonisti dell'angiotensina II (medicinali per l'ipertensione): i FANS possono ridurre l'effetto dei diuretici e di altri farmaci antiipertensivi. In alcuni pazienti con funzione renale compromessa (per esempio pazienti disidratati o pazienti anziani con funzione
renale compromessa) la co-somministrazione di un ACE inibitore o di un antagonista dell'angiotensina II e di agenti che inibiscono il sistema della ciclo-ossigenasi può portare a un
ulteriore deterioramento della funzione renale, che comprende una possibile insufficienza renale
acuta, generalmente reversibile. Queste interazioni devono essere considerate in pazienti che
assumono Nurofen Febbre e Dolore in concomitanza con ACE inibitori o antagonisti
dell'angiotensina II. Quindi, la combinazione deve essere somministrata con cautela,
specialmente nei pazienti anziani. I pazienti devono essere adeguatamente idratati e deve essere
preso in considerazione il monitoraggio della funzione renale dopo l'inizio della terapia
concomitante e periodicamente;
?Alcuni medicinali anticoagulanti e antiaggreganti (es. acido acetilsalicilico, warfarin, ticlopidina),
antipertensivi (ACE-inibitori, ad esempio captopril, beta-bloccanti, antagonisti dell'angiotensina
II) e altri medicinali possono interagire con il trattamento con ibuprofene.
?Glicosidi cardiaci: i FANS possono peggiorare l'insufficienza cardiaca, ridurre il VGF (velocità di
filtrazione glomerulare) e aumentare i livelli plasmatici di glicosidi.
Nurofen Febbre e Dolore
con cibi e bevande
Il medicinale può essere somministrato sia in concomitanza che lontano dai pasti.
I disturbi gastrici, se presenti, possono essere ridotti assumendo il farmaco a stomaco pieno.
Gravidanza e allattamento
Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con
latte materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere questo medicinale.
Gravidanza
E' improbabile che bambine di età inferiore a 12 anni vadano incontro a gravidanza o allattino al seno.
Non assumere questo medicinale durante gli ultimi 3 mesi di gravidanza. Evitare l'uso di questo
medicinale durante i primi 6 mesi di gravidanza se non prescritto dal medico.
Allattamento
Questo medicinale passa nel latte materno, in piccole quantità. Può essere usato durante l'allattamento
se assunto alle dosi consigliate e per brevi periodi di tempo.
Guida di veicoli e utilizzo di macchinari
Non pertinente considerando l'età del paziente
Nurofen Febbre e Dolore
?contiene maltitolo: se il medico vi ha diagnosticato un'intolleranza ad alcuni zuccheri,
contattarlo prima di prendere questo medicinale.
?non contiene zucchero ed è pertanto indicato per quei pazienti che devono controllare
l'apporto di zuccheri e calorie.
?ogni dose da 2,5 ml di sospensione contiene 4,63 mg di sodio
Da tenere in considerazione in persone con ridotta funzionalità renale o che seguono una dieta
a basso contenuto di sodio.
3.Come usare Nurofen Febbre e Dolore
Usi sempre Nurofen Febbre e Dolore seguendo sempre esattamente quanto riportato in questo foglio o
le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista.
La dose giornaliera è scelta in base al peso ed all'età del bambino.
Nei bambini di età compresa tra 3 e 6 mesi limitare la somministrazione a quelli di peso
superiore ai 5,6 kg.
La dose giornaliera per via orale a lattanti e bambini di età compresa fra 3 mesi e 12 anni può avvenire
mediante siringa dosatrice o cucchiaino dosatore forniti con il prodotto.
La dose giornaliera di 20-30 mg/kg di peso corporeo, suddivisa 3 volte al giorno ad intervalli di 6-8
ore, può essere somministrata sulla base dello schema che segue.
Nurofen Febbre e Dolore Bambini 100mg/5ml Sospensione Orale
La scala graduata presente sul corpo della siringa riporta in evidenza le tacche per i diversi dosaggi; in
particolare la tacca da 2,5 ml corrispondente a 50 mg di ibuprofene e la tacca da 5 ml corrispondente a
100 mg di ibuprofene.
Il cucchiaino dosatore riporta due tacche per due diversi dosaggi: la tacca da 2,5 ml
corrispondente a 50 mg di ibuprofene e la tacca da 5 ml corrispondente a 100 mg di
ibuprofene.
La dose giornaliera per via orale a lattanti e bambini di età compresa fra 3 mesi e 12 anni può avvenire
mediante siringa dosatrice o cucchiaino dosatore forniti con il prodotto.
La dose giornaliera di 20-30 mg/kg di peso corporeo, suddivisa 3 volte al giorno ad intervalli di 6-8
ore, può essere somministrata sulla base dello schema che segue.
Nurofen Febbre e Dolore Bambini 100mg/5ml Sospensione Orale
La scala graduata presente sul corpo della siringa riporta in evidenza le tacche per i diversi dosaggi; in
particolare la tacca da 2,5 ml corrispondente a 50 mg di ibuprofene e la tacca da 5 ml corrispondente a
100 mg di ibuprofene.
Il cucchiaino dosatore riporta due tacche per due diversi dosaggi: la tacca da 2,5 ml
corrispondente a 50 mg di ibuprofene e la tacca da 5 ml corrispondente a 100 mg di
ibuprofene.
PESO
Età
DOSE singola in ml
n° massimo di
SOMMINISTRAZONI/giorno
5.6 -7 Kg
3 - 6 mesi
2,5 ml
3 nelle 24 ore
7 -10 Kg
6 - 12 mesi
2,5 ml
10 - 15 Kg
1 - 3 anni
5 ml
15 - 20 Kg
4 - 6 anni
7,5 ml (5 ml + 2,5 ml)
20 - 28 Kg
7 - 9 anni
10 ml
28 - 43 Kg
10 - 12 anni
15 ml
Nurofen Febbre e Dolore Bambini 200mg/5ml Sospensione Orale
La scala graduata presente sul corpo della siringa riporta in evidenza le tacche per i diversi
dosaggi: la tacca da 2,5 ml corrispondente a 100 mg di ibuprofene e la tacca da 5 ml
corrispondente a 200 mg di ibuprofene.
Il cucchiaino dosatore presenta due palette concave alle estremità per i diversi dosaggi: la
tacca da 2,5 ml corrispondente a 100 mg di ibuprofene e la tacca da 5 ml corrispondente a
200 mg di ibuprofene.
PESO
ETA'
DOSE singola in ml
n° massimo di
SOMMINISTRAZONI/giorno
5.6 -7 Kg
3 - 6 mesi
1,25 ml
3 nelle 24 ore
7 -10 Kg
6 - 12 mesi
1,75 ml
_______________________________________________________________
10 - 15 Kg
1 - 3 anni
2,5 ml
15 - 20 Kg
4 - 6 anni
3,75 ml
20 - 28 Kg
7 - 9 anni
5 ml
28 - 43 Kg
10 - 12 anni
7,5 ml
Nel caso di febbre post-vaccinazione riferirsi al dosaggio sopra indicato, si raccomanda la
somministrazione di una dose singola (2,5 ml) seguita, se necessario, da un'altra dose dopo 6 ore. Non
somministrare più di due dosi nelle 24 ore. Consultare il medico se la febbre non diminuisce.
Il prodotto è inteso per trattamenti di breve durata. Nei lattanti di età compresa tra 3 e 5 mesi deve
essere consultato il medico qualora i sintomi persistano per un periodo superiore alle 24 ore o nel caso di peggioramento della sintomatologia. Nel caso l'uso del medicinale sia necessario per più di 3 giorni
nei lattanti e nei bambini di età superiore ai 6 mesi e negli adolescenti, o nel caso di peggioramento
della sintomatologia deve essere consultato un medico.
Istruzioni per l'utilizzo della siringa dosatrice:
1 ? Svitare il tappo spingendolo verso il basso e girandolo verso sinistra.
2 ? Introdurre a fondo la punta della siringa nel foro del sottotappo.
3 ? Agitare bene.
4 ? Capovolgere il flacone, quindi, tenendo saldamente la siringa, tirare delicatamente lo stantuffo

di peggioramento della sintomatologia. Nel caso l'uso del medicinale sia necessario per più di 3 giorni
nei lattanti e nei bambini di età superiore ai 6 mesi e negli adolescenti, o nel caso di peggioramento
della sintomatologia deve essere consultato un medico.
Istruzioni per l'utilizzo della siringa dosatrice:
1 ? Svitare il tappo spingendolo verso il basso e girandolo verso sinistra.
2 ? Introdurre a fondo la punta della siringa nel foro del sottotappo.
3 ? Agitare bene.
4 ? Capovolgere il flacone, quindi, tenendo saldamente la siringa, tirare delicatamente lo stantuffo
verso il basso facendo defluire la sospensione nella siringa fino alla tacca corrispondente alla dose
desiderata.
5 ? Rimettere il flacone in posizione verticale e rimuovere la siringa ruotandola delicatamente.
6 ? Introdurre la punta della siringa nella bocca del bambino, ed esercitare una lieve pressione sullo
stantuffo per far defluire la sospensione.
7- Dopo l'uso avvitare il tappo per chiudere il flacone e lavare la siringa con acqua calda. Lasciarla
asciugare, tenendola fuori dalla portata e dalla vista dei bambini.
Se usa più Nurofen Febbre e Dolore di quanto deve
In caso di ingestione/assunzione accidentale di una dose eccessiva di Nurofen Febbre e Dolore
avvertire immediatamente il medico o rivolgersi al più vicino ospedale.
In caso di sovradosaggio i sintomi più comuni sono: dolore addominale, nausea, vomito, letargia e
sonnolenza.
Meno frequentemente: cefalea, tinnito, depressione del sistema nervoso centrale e convulsioni.
Raramente: acidosi metabolica, insufficienza renale acuta, apnea (specialmente nei bambini molto
piccoli), ipotensione, bradicardia, tachicardia e fibrillazione atriale.
Se ha qualsiasi dubbio sull'uso di Nurofen Febbre e Dolore, si rivolga al medico o al farmacista
4.
Possibili effetti indesiderati
Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone
li manifestino.
Non Comune
(colpiscono più di un utilizzatore su 100):
?
reazioni di ipersensibilità con orticaria e prurito
?
disturbi del sistema nervoso centrale come mal di testa, capogiro, sonnolenza e convulsioni
?disturbi del sistemi gastrointestinali quali dolori addominali, nausea e dispepsia
?eruzioni cutanee
Raro
(colpiscono più di un utilizzatore su 1000):
?cistite, rinite
?depressione, insonnia, difficoltà di concentrazione, labilità emotiva, disturbi visivi e uditivi
?emorragia cerebrovascolare
?secchezza oculare
?palpitazioni
?diarrea, flatulenza, secchezza delle fauci, costipazione e vomito
?dermatite esfoliativa, perdita di capelli (alopecia), dermatite da fotosensibilità
?necrosi tubulare, glomerulo nefrite, poliuria, ematuria
?diminuzione dei livelli di ematocrito
Molto raro
(colpiscono più di un utilizzatore su 10000):
?gravi reazioni di ipersensibilità che includono gonfiore del volto, della lingua e della laringe,
dispnea, tachicardia, ipotensione (anafilassi, angioedema o shock grave)
?meningite asettica
?ulcera peptica o sanguinamento gastrointestinale, melena, ematemesi. Ulcerazioni della bocca,
gastrite.
?disfunzione epatica, epatite, ittero, sindrome epatorenale, necrosi epatica, insufficienza epatica
?reazioni bollose incluse sindrome di Stevens-Johnson, eritema multiforme e necrolisi tossica
epidermica
?insufficienza renale acuta
?diminuzione dei livelli di emoglobina nel sangue
Non noto
(la frequenza non puo' essere stabilita sulla base dei dati disponibili):
?irritabilità
?tinnito (percezione anomala di rumori auricolari quali ronzii, tintinnii o fruscii)
?insufficienza cardiaca ed edema
?ipertensione e shock
?reattività del tratto respiratorio che comprende asma, ostruzione alla laringe, broncospasmo,
apnea (temporanea interruzione del respirro) e dispnea
?esacerbazione di colite e morbo di Chron, pancreatite, duodenite, esofagite
Segnalazione degli effetti indesiderati
Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga
al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il
sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo: www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.
Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di
questo medicinale.
5.
Come conservare
Nurofen Febbre e Dolore
Verifichi la data di scadenza indicata sulla confezione. La data di scadenza si riferisce al prodotto in
confezionamento integro, correttamente conservato.
Non usi Nurofen febbre e Dolore dopo la data di scadenza riportata sulla confezione.
Non conservi Nurofen Febbre e Dolore ad una temperatura superiore ai 30°C
Periodo di validità dopo la prima apertura: 6 mesi.
I medicinali non devono essere gettati nell'acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chiedere al
farmacista come eliminare i medicinali che non si utilizzano più. Questo aiuterà a proteggere
l'ambiente.
Tenere il medicinale fuori dalla portata e dalla vista dei bambini.
6.
Contenuto della confezione e altre informazioni
Cosa contiene
NUROFEN FEBBRE E DOLORE Bambini 100mg/5ml Sospensione Orale gusto
Arancia senza zucchero
-
Il principio attivo è
l'ibuprofene. Ogni ml di sospensione orale contiene 20 mg di ibuprofene
-
Gli altri componenti sono
polisorbato 80, glicerina, sciroppo di maltitolo, saccarina sodica,
acido citrico, sodio citrato, gomma di xanthan, sodio cloruro, aroma arancia, bromuro di domifene,
acqua depurata.
Cosa contiene NUROFEN FEBBRE E DOLORE Bambini 100mg/5ml Sospensione Orale gusto
Fragola senza zucchero
-
Il principio attivo è
l'ibuprofene. Ogni ml di sospensione orale contiene 20 mg di ibuprofene
-
Gli altri componenti sono
polisorbato 80, glicerina, sciroppo di maltitolo, saccarina sodica,
acido citrico, sodio citrato, gomma di xanthan, sodio cloruro, aroma fragola, bromuro di domifene,
acqua depurata.
Cosa contiene
NUROFEN FEBBRE E DOLORE Bambini 200mg/5ml Sospensione Orale gusto
Arancia senza zucchero
-
Il principio attivo è
l'ibuprofene.
Ogni ml di sospensione orale contiene
40 mg di ibuprofene
-
Gli altri componenti sono
: Polisorbato 80, glicerina, sciroppo di maltitolo, saccarina sodica,
acido citrico, sodio citrato, gomma di xanthan, sodio cloruro, aroma arancia, bromuro di domifene,
acqua depurata.
Cosa contieneNUROFEN FEBBRE E DOLORE Bambini 200mg/5ml Sospensione Orale gusto
Fragola senza zucchero
-Il principio attivo è
l'ibuprofene.
Ogni ml di sospensione orale contiene
40 mg di ibuprofene
-Gli altri componenti sono: Polisorbato 80, glicerina, sciroppo di maltitolo, saccarina sodica, acido citrico, sodio citrato, gomma di xanthan, sodio cloruro, aroma fragola, bromuro di domifene,acqua depurata.

Descrizione dell'aspetto di Nurofen Febbre e Dolore e contenuto della confezione
Sospensione orale in flaconi da 100 e 150 ml con siringa dosatrice o cucchiaino dosatore.
Titolare dell'autorizzazione all'immissione in commercio e produttore
Reckitt Benckiser Healthcare International Ltd ? 103-105 Bath Road, Slough, Berkshire, SL1 3UH
(UK)
Rappresentante per l'Italia:
Reckitt Benckiser Healthcare (Italia) S.p.A. ? via G. Spadolini, 7 ? 20141 Milano
Produttore:
BCM Ltd, 1 Thane Road, Nottingham NG2 3AA (Regno Unito)
Reckitt Benckiser Healthcare (UK) Ltd, Dansome Lane, Hull HU8 7DS (Regno Unito)
Documento reso disponibile da AIFA il 10/06/2016
Questa scheda è stata redatta utilizzando informazioni fornite dalla ditta.

Codice Prodotto: 190010199

clicca qui per verificare se questo sito web è legale
Stampa Consiglia

ALTRI CLIENTI HANNO VISTO