Effetti indesiderati degli integratori dimagranti

Gli effetti indesiderati di seguito elencati si riferiscono alle sostanze che rientrano più frequentemente nella composizione degli integratori dietetici utilizzati a scopo dimagrante e provengono da segnalazioni riportate nella letteratura scientifica. A volte si è trattato si singole segnalazioni, a volte l'effetto indesiderato si è manifestato in un numero ristretto di persone, a volte ancora è comparso in concomitanza all'assunzione del prodotto indicato ma non è stato possibile stabilire una connessione causale certa. I fattori e le variabili individuali che possono contribuire alla comparsa di effetti indesiderati sono molteplici è non è possibile prevedere quali persone siano più a rischio di altre. Questo rappresenta sicuramente una buona ragione per adottare la massima cautela nelle scelte che possono avere implicazioni per la nostra salute, a fronte di benefici non dimostrati.

Citrus Aurantium

 
Effetti indesiderati   
Sensibilità alla luce e aumento della pressione sanguigna
Controindicazioni 
Dovrebbe essere evitato dalle persone con problemi cardiovascolari (es. pressione alta) 
Interazioni 
Non note
 
                                                       

Fucus vescicolosus

 
Effetti indesiderati  
Alte dosi e un uso prolungato sono associati con un rischio di sovradosaggio di iodio e iperfunzione della tiroide
Controindicazioni  Dovrebbe essere evitato dalle persone che soffrono di ipertiroidismo; non è raccomandato l'impiego per periodi prolungati
Interazioni Potrebbe potenziare l'effetto dei farmaci ipoglicemizzanti nei pazienti  con diabete di tipo 2

Garcina Cambigia (acido idrossicitrico)

 
Effetti indesiderati
Alte dosi sono associate a disturbi gastrointestinali
Controindicazioni
Dovrebbe essere evitato nelle persone affette da ulcera; alte dosi e l'uso prolungato non sono raccomandati
Interazioni
Non note

Caffeina (Guaranà, Cola)

 
Effetti indesiderati
Disturbi gastrointestinali, nausea, cefalea, insonnia, nervosismo, ansia, tensione muscolare, palpitazioni  cardiache, aumento della pressione sanguigna
Controindicazioni
Dovrebbe essere evitata dalle persone affette da ulcera; alte dosi e l'uso prolungato non sono raccomandati
Interazioni Potrebbe potenziare l'azione dei farmaci stimolanti il sistema nervoso centrale

Cromo

 
Effetti indesiderati
Lievi disturbi intestinali, anemia, problemi epatici, disturbi della memoria
Controindicazioni
Dovrebbe essere usato con cautela nelle persone con glicemia bassa; dovrebbe essere utilizzato sotto controllo medico nelle persone con glicemia alta e con diabete di tipo 2; alte dosi non sono raccomandate
Interazioni Potrebbe favorire la comparse di diabete se assunto in concomitanza a farmaci steroidei (diabete steroide indotto)

Acido linolenico

 
Effetti indesiderati
Problemi gastrointestinali e nausea
Controindicazioni
Non note
Interazioni
Farmaci, integratori, olio di vaselina o sostanze che riducono l'assorbimento dei grassi potrebbero ridurne l'assorbimento

DHEA (Dehydroepiandrosterone)

 
Effetti indesiderati
Alterazioni ormonali, aumento della peluria del viso, acne, alopecia, iperseborrea del viso, sbalzi d'umore, aggressività, irritabilità, effetti mascolinizzanti nella donna e aumento del seno (ginecomastia) nell'uomo, voce profonda, irregolarità mestruali; è stato  associato a insonnia, mal di testa, nervosismo, stanchezza, diminuzione dell'HDL ("colesterolo buono"), disturbi del ritmo cardiaco, disturbi epatici. Quando assunto a lungo termine potrebbe aumentare il rischio di tumori ormono dipendenti e di alterazioni del profilo lipidico.
Controindicazioni
Nelle persone con fattori di rischio per tumori ormono-dipendenti (prostata, ovaie, utero e mammella) dovrebbe essere utilizzato solo sotto controllo medico; alte dosi non sono raccomandabili
Interazioni
Potrebbe interferire con gli effetti degli estrogeni e dei farmaci estrogeno-simili, degli antidepressivi, degli anticoagulanti, dei farmaci stimolanti il sistema nervoso centrale e degli antidiabetici

Tisane lassative (aloe, cascara, olio di ricino, rabarbaro, senna)

 
Effetti indesiderati
Disurbi gastrointestinali, crampi addominali, dolore, costipazione, nausea, vomito e diarrea, disidratazione, anormalità elettrolitiche, perdita di potassio, disturbi del ritmo cardiaco, problemi renali, gonfiore, accelerata perdita ossea
Controindicazioni
Dovrebbero essere evitate dalle persone con problemi intestinali di origine sconosciuta, diarrea, ostruzione intestinale, e qualsiasi condizione infiammatoria dell'intestino (appendicite, morbo di Crohn, sindorme del colon irritabile o colite ulcerosa); l'aloe dovrebbe essere evitata dalle persone con emorroidi o problemi renali; il rabarbaro dovrebbe essere assunto con precauzione dalle persone con storia di calcoli renali; l'impiego per periodi superiori a due settimane non è raccomandato
Interazioni
Potrebbero alterare gli effetti dei farmaci utilizzati nel trattamento dei disturbi del ritmo cardiaco (antiaritmici), la digitale o la digoxina (es. Lanoxin), soluzioni elettrolitiche a base di potassio, FANS come l'ibuprofene, e diminuire l'assorbimento di altri farmaci assunti per via orale. Carenze di potassio associate all'uso di lassativi potrebbero portare a disturbi uditivi e debolezza muscolare, specialmente se associati a digossina, diuretici e steroidi; l'aloe potrebbe abbassare la glicemia e interferire con i farmaci antidiabetici; la senna diminuisce l'assorbimento degli estrogeni

Efedra (Ma huang)

 
Effetti indesiderati
Inappetenza, nausea, vomito, disturbi urinari, dilatazione della pupilla, insonnia, irritabilità, nervosismo, tremori, ansia, umento della pressione arteriosa, spossatezza, respiro affannoso, elevata temperatura corporea, palpitazioni, infarto, attacchi cardiaci; forti cefalee, perdita di memoria, psicosi
Controindicazioni
Dovrebbe essere evitato dalle persone che soffrono di glaucoma, problemi alla tiroide, diabete, ipertensione, o problemi cardiaci; dovrebbe inoltre essere evitato dalle persone con problemi urinari legati ad ipertrofia prostatica; dovrebbe essere utilizzato solo sotto controllo medico dalle persone con problemi renali, psichiatrici, e disturbi epilettici; l'assunzione dovrebbe essere sospesa almeno 24 ore prima di un intervento chirurgico
Interazioni
Gli effetti sul sistema nervoso centrale sono accentuati dall'assunzione contemporanea di caffeina. Può interferire con gli effetti dei farmaci per il cuore; non dovrebbe essere assunto in concomitanza con farmaci contro l'asma, le malattie da reffreddamento, gli integratori per il controllo del peso corporeo e gli antidepressivi.

Fibre (Chitosano, Psillo, Metilcellulosa, Glucomannano, Pectine))

 
Effetti indesiderati
Disturbi gastrointestinali come meteorismo, gonfiore, crampi addominali, nausea, diarrea, ostruzione intestinale, esofagea e della gola.
Controindicazioni
Dovrebbe essere evitato nelle persone con storia di ostruzione intestinale, ristagno delle feci o restringimento del tratto gastro- intestinale, o nelle persone che controllano con difficoltà il diabete; il chitosano dovrebbe essere utilizzato con cautela dalle persone con allergia ai crostacei.
Interazioni
Potrebbe alterare gli effetti e diminuire l'assorbimento dei farmaci antidiabetici, ipocolesterolemizzanti, anticoagulanti, della digossina, e altri farmaci assunti per bocca; un consumo ad alte dosi potrebbe diminuire l'assorbimento di vitamine liposolubili  (A,D,E e K) e di carotenoidi, come il betacarotene, la luteina e la zeaxantina

Tè verde

 
Effetti indesiderati
Disturbi gastro-intestinali, diminuzione dell'appettito, insonnia, nervosismo, iperattività, aumento della frequenza cardiaca e irritazione gastrica; l'impiego di alte dosi è associato a mal di testa, palpitazioni e vertigini
Controindicazioni
Dovrebbe essere utilizzato con cautela dalle persone con problemi renali, ipertiroidismo, ansia e attacchi di panico; dovrebbe essere utilizzato solo sotto controllo medico dalle persone con ulcera peptica, disturbi cardivascolari, e anormalità nella coagulazione del sangue; alte dosi dovrebbero essere evitate dalle persone con pulsazioni irregolari; dovrebbe essere sospeso 24 ore prima di un intervento chirurgico
Interazioni Potrebbe alterare gli effetti di farmaci anticoagulanti e di sostanze come la vitamina E e il ginkgo biloba, con diminuzione dell'aggregabilità piastrinica e allungamento del tempo di sanguinamento

Gymnea

 
Effetti indesiderati
Disturbi gastrointestinali; il consumo di dosi molto alte è stato associato a ipoglicemia
Controindicazioni Dovrebbe essere usato sotto controllo medico nelle persone diabetiche
Interazioni
Potrebbe interferire con l'azione degli ipoglicemizzanti orali e dell'insulina; gli antidepressivi (compreso l'iperico) e i salicilati (aspirina e salice bianco) potrebbero potenziare gli effetti della gymnema

Guggul

 
Effetti indesiderati
Disturbi gastrointestinali, diarrea, nausea e rash cutanei
Controindicazioni
Dovrebbe essere usato sotto controllo medico dalle persone che soffrono di ipertiroidismo
Interazioni Potrebbe alterare gli effetti dei farmaci per la tiroide, degli ipocolesterolemizzanti, degli anticoagulanti, degli antiaggreganti piastrinici, del propanololo e del diltiazem

5-Idrossitriptofano

 
Effetti indesiderati
Nausea, vomito, diarrea, mancanza di appetito, difficoltà respiratorie, dilatazione della pupilla, visione offuscata, perdita di riflessi, perdita della coordinazione muscolare e disturbi del ritmo cardiaco
Controindicazioni
Dovrebbe essere evitato dalle persone con problemi cardiovascolari; dovrebbe essere usato solo sotto controllo medico dalle persone con tumori maligni
Interazioni
Non dovrebbe essere assunto in concomitanza con antidepressivi (compreso l'iperico) o farmaci dimagranti

L-carnitina

 
Effetti indesiderati
Nausea, vomito, diarrea, crampi addominali e convulsioni
Controindicazioni
Dovrebbe essere usato solo sotto controllo medico dalle persone epilettiche o con disturbi alla tiroide
Interazioni Non note

Piruvato

 
Effetti indesiderati
Disturbi gastrointestinali inclusi nausea, gonfiore e diarrea
Controindicazioni
Dovrebbe essere usato solo sotto controllo medico dalle persone con problemi di coagulazione del sangue; dovrebbe essere sospeso almeno 14 giorni prima di un intervento chirurgico
Interazioni Non note

Iperico

 
Effetti indesiderati
Disturbi gastrointestinali, nausea, inappetenza, costipazione, secchezza delle fauci, sensibilità alla luce, reazioni allergiche, rash cutanei, orticaria, stanchezza, insonnia, agitazione, vertigini, confusione mentale, respiro affannoso e irregolare
Controindicazioni
Dovrebbe essere impiegato solo sotto controllo medico dalle persone con gravi forme depressive
Interazioni
Potrebbe alterare l'effetto dei contraccettivi orali, diminuire l'efficacia dei farmaci contro l'HIV, degli immunosoppressori, della digossina, degli anticoagulanti, dei farmaci impiegati in chemioterapia; dovrebbe essere assunto sotto controllo medico se si stanno assumendo altri antidepressivi; non dovrebbe essere assunto con cibi contenenti tiramina (vino rosso, formaggi stagionati, fegato)

Vanadio

 
Effetti indesiderati
Disturbi gastrointestinali; alte dosi e l'assunzione per lunghi periodi sono associati a crampi addominali, depressione e danni al sistema nervoso centrale e ad altri organi
Controindicazioni
Dovrebbe essere evitato dalle persone che soffrono di iperglicemia, ipoglicemia e diabete
Interazioni
Non note

Iombina (Yohimbe)

 
Effetti indesiderati
Nausea, vomito, insonnia, mal di testa, aumento della sudorazione, vampate, nervosismo, tremori, difficoltà respiratorie, allucinazioni, ansia, episodi psicotici, aumento della pressione sanguigna, palpitazioni e dolore al torace; alte dosi sono associate a diminuzione della pressione arteriosa, disturbi gastrointestinali, e disturbi a livello del sistema nervoso centrale
Controindicazioni
Dovrebbe essere evitato dalle persone con ipertensione, ipotensione, diabete, problemi renali ed epatici, prostatiti, disturbi cardiovascolari, dalle donne in età fertile e dagli anziani; non è raccomandato l'uso di alte dosi e per periodi prolungati
Interazioni
Non deve essere assunto in concomitanza con farmaci antidepressivi, decongestionanti nasali, integratori e farmaci contenenti efedrina, o cibi contenenti tiramina (vini rossi, formaggi stagionati, fegato)

Data di redazione Archivio Saninforma.


Copyright © 2000-2018 - Az. Speciale Farmacie Comunali Riunite - Reggio Emilia
É vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini presenti sul sito.
Stampa Consiglia